Xiaomi sta facendo un altro tentativo per introdurre il proprio processore

Hai mai sentito parlare del processore Surge S1? Probabilmente no, è un processore Xiaomi proprietario. È stato installato in un solo modello Xiaomi Mi 5C e non è stato accolto con entusiasmo dal mercato. Ecco perché è morto per una morte naturale ed è andato nel dimenticatoio, ma Xiaomi vuole che si alzi dalle ceneri come una fenice.

Xiaomi sta facendo un altro tentativo per introdurre il proprio processore

Xiaomi sta facendo un altro tentativo per introdurre il proprio processore

La società di Songguo Electronics, che tutte le azioni appartengono alla Xiaomi Company, ha annunciato oggi di aver stretto un accordo con la Zhongtian Microsystems Co. Ltd., che appartiene ad Alibaba. No, questo non è un rapper polacco, è una società che è responsabile di milioni di polacchi.

Le aziende hanno stabilito una cooperazione e useranno la base del processore CPU RISC-V Zhongtianwei. Per creare un SoC nuovo e competitivo. L'architettura del chipset Zhongtian è pronta per la produzione di massa. Xiaomi potrebbe presto presentare un nuovo smartphone con il proprio processore proprietario. Spero che, se questo accadrà, questo dispositivo raggiungerà un successo maggiore sul mercato rispetto a Mi 5C.

Xiaomi prende un esempio dal colosso coreano Samsung e cerca anche di creare il loro SoC. A mio parere, passeranno diverse dozzine di mesi prima che il processore Xiaomi sarà in grado di competere con i migliori processori di Qualcomm, ad esempio Snapdragon 845, proprio come fa Exynos di Samsung.

Autore: Michał

Geek. Fan di Apple e Xiaomi. Nel mio tempo libero gestisco un blog PokolenieSmart.pl